Ricerca nel sito

Articoli

Weatherness

PROGETTO WEATHERNESS

 OSSERVAZIONI REAL-TIME INDICI
Per una ottimale visione dei dati è consigliato l'uso
dei browsers Mozilla Firefox o Google Chrome
.

 

PREMESSA

Nel mese di aprile 2011 il Centro di Ricerche in Bioclimatologia Medica, Biotecnologie e Medicine Naturali dell’Università degli Studi di Milano e l’Associazione Meteonetwork OnLus hanno sottoscritto una convenzione avente carattere tecnico-scientifico, della durata di tre anni, finalizzata allo sviluppo ed all’attuazione di un Progetto  in collaborazione denominato Weatherness. Tale Progetto, nel suo sviluppo complessivo  incorpora  risvolti sia di carattere  applicativo che scientifico. Punto di partenza della collaborazione è stata l’evidenza che il sistema di osservazione meteorologica facente capo all’Associazione  Meteonetwork, essenzialmente fondato sul concetto di volontariato, ha raggiunto dimensioni tali da poter essere usato in modo ottimale, su scala nazionale, per introdurre campi di applicazione basilari come la biometeorologia e la bioclimatologia medica, discipline queste che hanno acquisito nel tempo un preciso significato  nell’ambito della salute pubblica.


OBBIETTIVI

Tra gli obiettivi principali della collaborazione rientra l'impiego di cinque differenti Indici biometeoclimatici (vedere menù): l’Heat Index (HI) ed il New Summer Simmer Index (NSSI)  per la warm season,  il New Wind-Chill (NWC) quale evoluzione del Wind Chill (WC) elaborato negli anni 90 del secolo scorso dal Weather Service USA e l'Indice di Scharlau invernale, da ricondurre alla cold season, infine l’Indice l’Indice Termoigrometrico (THI) molto utile nella costruzione di modelli bioclimatici generalizzati.


APPLICAZIONI

Le applicazioni sono eseguite in real-time e rielaborate su   specifici data-base. Il calcolo delle specifiche equazioni sui dati meteroologici osservati si applicano istantaneamente basandosi, a seconda dell’Indice,  esclusivamente su tre grandezze fisiche ossia temperatura, umidità relativa e vento. Il dato così ottenuto, in real-time , andrà ad alimentare cinque specifici data-base uno per ogni Indice, base di partenza per successive ricerche che saranno condotte sotto la responsabilità scientifica del Centro di Ricerche in Bioclimatologia Medica.