Ricerca nel sito

UBBM

DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMEDICHE PER LA SALUTE

Unità di Biometeorologia e Bioclimatologia Medica


L'Unità di Biometeorologia e Bioclimatologia Medica (UBBM) si occupa di attività a prevalente carattere tecnico-scientifico facenti capo al Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell'Università degli Studi di Milano.

L'Unità è impostata su una base ampiamente interdisciplinare e vi convergono attività di tipo tecnico scientifico e biomediche che consentono di verificare da un punto di vista strettamente statistico correlazioni tra differenti grandezze meteo-climatiche e loro variazioni(climatologia descrittiva e climatologia dinamica) e le diverse patologie umane.
Si fa riferimento tra l'altro, ai campi della neuropsicoimmunoendocrinologia (PNEI), alle malattie artroreumatiche, alle affezioni dell’apparato respiratorio, alle malattie a carico dell’apparato cardiovascolare ed a quelle del sistema dermatologico ed immunologico. Non ultime, le problematiche in ambito geriatrico con la loro sequela di patologie cronico-degenerative in particolare nei Paesi ad alto tasso di industrializzazione.
Un deficit nella capacità di adattamento dell’organismo umano, dovuto a varie cause, anche ambientali, può portare, infatti, a vere e proprie sindromi meteoroclimatopatiche e/o di origine ambientale (diversi inquinanti come polveri sottili e altre specie inquinanti di origine antropica).
Numerose sono state le Scuole di farmacologia, in particolare quelle israeliane e svizzere, che hanno indagato su differenti meccanismi d’azione nel rapporto meteo-clima-uomo e che sembrano coinvolgere complesse reazioni neurormonali.
Più di recente si è proposto con crescente forza il capitolo dei cambiamenti climatici soprattutto sulla scia del Global Warming, in atto alla scala globale e su differenti scale minori, con innumerevoli ricerche che hanno  approfondito differenti effetti sanitari derivanti da manifestazioni meteorologiche a carattere estremo come le onde di calore(heat-waves) e le onde di freddo(cool-waves), in particolare con studi particolarmente robusti sui tassi di mortalità e sui legami statisticamente significativi che tali andamenti mostrano. Nel più recente passato sono andate sviluppandosi indagini sempre più estese ed approfondite che hanno coinvolto differenti settori della patologia umana(morbilità). In prospettiva, studi congiunti mortalità-morbilità potranno accertare con maggiore approssimazione il grado di associazione delle diverse componenti meteo-climatico-ambientali quali fattori mono e/o multi-rischio nell'eziopatogenesi di differenti forme morbose.